chiara lubichSu http://live.focolare.org è possibile rivedere 
la diretta dalla Cattedrale di Frascati di Martedì 27 gennaio 2015, per la cerimonia di

Apertura della “Causa di beatificazione e canonizzazione” di Chiara Lubich.

La trasmissione è disponibile in 6 lingue: inglese, francese, spagnolo, portoghese, tedesco ed italiano.

  Pubblicheremo periodicamente "stralci" dall'archivio di Chiara Lubich per offrire
  anche oggi una possibilità di contatto con questa donna straordinaria.

Stampa

Santità come dono

Dal diario di Chiara Lubich
Rocca di Papa, 10 maggio 1991

Straordinaria comunicatrice, Chiara Lubich non ha mai tenuto per sé le luci, le spinte dello Spirito Santo, le verifiche sempre nuove dell’attualità della Parola di Dio. La sua vita è un libro aperto nel quale tutti possono leggere.

Anche sul tema della santità, Chiara non è stata avara e ha comunicato le esperienze interiori, gli sforzi e i propositi come per formare un “sistema di carrucole spirituali che solleveranno il mondo”. Nel cammino alla santità puntava all’essenziale, in piena linea con il Nuovo Testamento (“Siate perfetti come il Padre vostro celeste” Mt 5,48. “La volontà di Dio è la vostra santificazione”, 1 Tess 4,3) e anticipando quello che il Vaticano II definirà chiamata universale alla santità (cf. LG 39-42).

Nella linea del suo carisma, l’accento è messo sull’amore come via di perfezione, un amore che è dono.
È quest’aspetto di dono e di “dono per gli altri” che risalta dalle righe così personali di un Diario del 1991, scelto tra i tanti, che qui proponiamo.

Sul concetto di santità in Chiara Lubich si può leggere "Santificarsi insieme: la santità nel pensiero e nella testimonianza di Chiara Lubich" un articolo di Lucia Abignente per la rivista Nuova Umanità.

Sto partendo per il Brasile e l'idea che mi domina dentro è: "debbo farmi santa".
Sì, perché ho parecchie cose da sistemare prima della "Partenza" e dell'"Incontro", che saranno, comunque, quando Dio vorrà: gli statuti, in pratica però già fatti; i regolamenti, che sto per concludere; le grazie speciali del '49, cui stiamo lavorando. Ma ai popi [= ai focolarini] devo lasciare ancora una cosa: la mia santità. E' necessaria perché abbiano un modello che vale molto di più di tanti scritti.

Stampa

Senza accettazione di persone

Roma, 1969

Ogni uomo, chiunque egli sia, è degno del nostro rispetto e della nostra confidenza

«Se tu conoscessi il dono di Dio e chi è colui che ti dice: “Dammi da bere!”...» (Gv 4,10).  
Gesù alla Samaritana non si attarda a rispondere riguardo ai litigi che esistono tra Giudei e Samaritani.
Il suo è un linguaggio che colpisce, che incanta, che trasporta dalla terra al Cielo.
Sembra che il cuore gli esca dal petto nel desiderio di dare il meglio che porta sulla terra: il dono di Dio.
Due sono le cose che vuol dare agli uomini: la grazia e la conoscenza di Colui che quest’«acqua viva» dona.

Stampa

La famiglia

Rocca di Papa, 25 dicembre 1973

Quest'anno mi viene particolarmente in rilievo Natale come la festa della famiglia.  
Ma dov'è nata la più straordinaria famiglia se non nella grotta di Betlemme? E' lì, con la nascita del Bambino, che essa ha avuto origine. E' lì che si è sprigionato per la prima volta nel cuore di Maria e di Giuseppe l'amore per un terzo membro: il Dio fatto bambino.  

Stampa

Dar vita a Gesù fra noi

Tokio, 17 dicembre 1981

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Testo

Download

Stampa

L’essenziale oggi

Roma, 1970

Quando Papa Paolo VI commentò il Credo, fece due affermazioni che ebbero un’eco particolare nel nostro cuore e fecero risuonare verità antiche in una vibrazione nuova.
Parlando di Dio affermò: «Egli è Colui che è... ed egli è Amore»1 .
E fra le caratteristiche di Cristo ricordò che: «Egli ci ha dato il suo comandamento nuovo, di amarci gli uni gli altri com’egli ci ha amato»2 .
Prima del Concilio, pur essendo queste verità sempre esistite, al popolo era chiaro soprattutto che Dio è Colui che è, e che Gesù ci ha salvati.

parole chiave